immagine non disponibile
Slider

Ossidazione anodica dura

DESCRIZIONE

L’Ossidazione anodica dura o anodizzazione Dura prevede, attraverso il passaggio di corrente secondo determinati parametri in vasche mantenute a temperature sottozero, la formazione di ossido duro (presente in natura con il nome di corindone):

CARATTERISTICHE

  • Importante aumento della durezza superficiale (>500 HV₀₀₅ secondo Norma UNI 7796);
  • Resistenza alla corrosione (336 ore in nebbia salina secondo Norma UNI ISO 6227);
  • Aumento della resistenza ad usura e abrasione;
  • Dielettricità
  • Moderato isolamento termico

SPESSORI

Da 20 a 60 µm a seconda della lega di partenza e delle esigenze.

ASPETTO

Grigio scuro in molteplici tonalità (a seconda della lega di alluminio trattata e degli spessori di ossido).

LEGHE OSSIDABILI

L’Ossidazione Dura si applica generalmente su leghe 1000, 5000, 6000, 7000 e leghe per pressofusione e fusione in conchiglia.