immagine non disponibile
Slider

DIVISIONE OSSIDAZIONE

 

L’ossidazione anodica o anodizzazione dell’alluminio è un processo elettrochimico non spontaneo che modifica le caratteristiche meccaniche di un manufatto attraverso la trasformazione superficiale dell’alluminio in ossido di alluminio Al2O3 (allumina o corindone).
Il trattamento prevede l’immersione in elettrolita acido del manufatto assicurato a speciali supporti in lega di titanio, che permettono il passaggio di corrente e la conseguente trasformazione. I processi di anodizzazione dell’alluminio si differenziano in due macrocategorie:

1
L’ossidazione anodica o anodizzazione naturale che fornisce principalmente caratteristiche di resistenza alla corrosione operata dagli agenti atmosferici;
2
l’ossidazione anodica o anodizzazione dura  fornisce alla lega di alluminio, oltre che ad una maggiore resistenza alla corrosione, un strato di ossido superficiale con significative caratteristiche di resistenza ad usura ed elevate durezze.

L’ossidazione anodica o anodizzazione è compatibile con gli alimenti in accordo con la normativa UNI EN 14392.
Per Alfa Ossidazione S.r.l. l’ossidazione anodica o anodizzazione dura dell’alluminio rimane , il core-business a cui sono stati affiancati negli anni, per meglio rispondere alle esigenze del mercato, un’ampia gamma di trattamenti di seguito elencati: